Home » Uncategorized » MA QUEI SOLDATI SARANNO I NOSTRI FIGLI

MA QUEI SOLDATI SARANNO I NOSTRI FIGLI

Categorie

da questo intervento al senato dell’ex ministro di paola si evince chiaramente la vision dei governi occidentali e le loro previsioni circa il prossimo futuro del nos…tro paese.
in sintesi si dice che gli usa d’ora in avanti si dovranno preoccupare dell’oceano pacifico (ossia della cina) per cui non potranno impiegare tutte le attuali risorse militari in europa, mediterraneo e medio oriente: chi prenderà il loro posto in questi scenari? ovviamente i paesi europei e, quindi, l’italia.
questo significa che le prossime guerre le dovremo combattere direttamente noi con i nostri mezzi e i nostri figli.
per questo la riforma prevede anche una rimodulazione del bilancio del ministero. finora anche questo minstero, come la pubblica istruzione ed altri, spendeva soprattutto per il personale (gli stipendi dei dipendenti pubblici): era il welfare state all’italiana che ben conosciamo. ora, però, non possiamo permetterci di andare in guerra con le scarpe di cartone: l’armir avrà pure significato qualcosa!
quindi, per i prossimi 10 anni, il bilancio della difesa sarà spostato maggiormente sulle armi: spenderemo 23 miliardi di euro all’anno per sistemi d’arma e per finanziare l’industria bellica italiota.
il peggio è che, comunque, bisognerà mandare uomini negli scenari di guerra perchè le macchine, sebbene ultra moderne e sofisticate, ancora non li sostituiscono del tutto. MA QUEI SOLDATI SARANNO I NOSTRI FIGLI.
http://www.difesa.it/Il_Ministro/Messaggi_Interventi/Pagine/DiPaolaSenatorevisionestrumentomilitare.aspx

Annunci

3 commenti

  1. […] MA QUEI SOLDATI SARANNO I NOSTRI FIGLI […]

  2. Gabriele Passannàn't Alfano ha detto:

    Nonostante Washington abbia concentrato nel Pacifico il 60% della sua flotta, il ruolo sempre più defilato ricoperto dagli Stati Uniti lascia vuoti di potere che le potenze regionali cercano di occupare. Giappone e Cina del resto non sono solo le due maggiori potenze economiche asiatiche ma sono storicamente sempre state rivali fino all’occupazione nipponica di buona parte del territorio cinese conclusasi solo con la sconfitta di Tokyo nella Seconda Guerra mondiale.
    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-il-giappone-si-riarma-contro-la-cina-8048.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: